Si tratta di un metodo chirurgico che offre la possibilità di realizzare la maggior parte degli interventi chirurgici ginecologici senza ferite, con piccoli fori praticati sul ventre, di 4-10 mm di diametro, e l’uso di una videocamera speciale.

È utilizzato per diagnosticare ed affrontale endometriosi, fibromi, sinfisi, idrosalpinge al fine di ottenere un concepimento naturale, o anche per migliorare i risultati dei trattamenti per l’infertilità.