Nel nostro sforzo di produrre numerosi ovociti maturi, è possibile provocare l’iperstimolazione delle ovaie, soprattutto in donne sensibili alla stimolazione che hanno la tendenza a produrre molti follicoli. L’iperstimolazione delle ovaie è una situazione spiacevole che può verificarsi in percentuale di 1-2% e presenta un rilevante aumento di volume delle ovaie, concentrazione di liquido e dolore al ventre, nausea e dispnea.

Si affronta questa situazione in modo piuttosto prudente, al fine di regolare i liquidi del corpo, somministrando farmaci per calmare i sintomi di nausea, dolore, ecc. L’iperstimolazione delle ovaie, nella maggior parte dei casi, è scatenata dagli ormoni di una gravidanza imminente. Quindi, la gravidanza non solo non corre alcun rischio a causa dell’iperstimolazione, anzi al contrario è proprio l’iperstimolazione che la provoca. La gravità dell’iperstimolazione varia e spesso è richiesto il ricovero in ospedale. Se dopo l’embriotransfer si osserva un rilevante aumento del volume del ventre, dispepsia, dolore al ventre, nausea, ecc. allora è opportuno contattare il medico di Embryogenesis per avere delle istruzioni in merito.