Procedura della FIVET

Nel nostro sforzo di produrre numerosi ovociti maturi, è possibile provocare l’iperstimolazione delle ovaie, soprattutto in donne sensibili alla stimolazione che hanno la tendenza a produrre molti follicoli. L’iperstimolazione delle ovaie è una situazione spiacevole che può verificarsi in percentuale di 1-2% e presenta un rilevante aumento di volume delle ovaie, concentrazione di liquido e dolore al ventre, nausea e dispnea.

Il test di gravidanza si effettua presso il Centro 14 giorni dopo l’embriotransfer, con il prelievo di sangue, alle ore 7-9 am. Provvederemo ad informarvi il più velocemente possibile!

Il trasferimento degli embrioni è una procedura molto semplice della durata media di 15 minuti e senza alcun bisogno di anestesia. È effettuata con uno speciale catetere flessibile, collegato ad una siringa. Il catetere è introdotto nell’utero lentamente e senza provocare ferite.

Il prelievo degli ovociti è effettuato quotidianamente, anche durante il fine settimana. È necessario trovarsi al Centro alle 8 del mattino, completamente digiune. La procedura del pick-up viene praticata transvaginalmente con l’aiuto di un apparecchio ecografico, con anestesia locale e lieve sedazione, in modo da poter seguire la fase del prelievo attraverso uno schermo. Nel primo pomeriggio dello stesso giorno, si può tornare a casa, evitando la guida dell’auto per l’intera giornata.

Questa iniezione (Profasi / Pregnyl / Ovitrelle) si pratica per la maturazione definitiva degli ovociti ed è quasi simile all’ormone LH, secreto a metà di un ciclo regolare, 36 ore prima dell’ovulazione. È chiamata così, perché di solito viene praticata intorno alla mezzanotte, in modo che l’ovulazione abbia luogo 36 ore dopo, vale a dire la mattina di due giorni dopo. Dopo la somministrazione dell’iniezione di mezzanotte, si interrompono le iniezioni di Suprefact / Daronda / Arvecap ed anche quelle di Puregon, Gonal-F, Altermon, Menogon, Merional, Luveris.

Dopo la fase di inibizione già descritta, inizia la fase intensa del programma, e cioè la stimolazione delle ovaie.